IL PROGETTO Dairy-Waste Innogest : MODELLO GESTIONALE INNOVATIVO PER UNA GESTIONE SOSTENIBILE DEI REFLUI LATTIERO CASEARI (copy)

Home / Studi, ricerche e servizi / IL PROGETTO Dairy-Waste Innogest : MODELLO GESTIONALE INNOVATIVO PER UNA GESTIONE SOSTENIBILE DEI REFLUI LATTIERO CASEARI (copy)

IL PROGETTO Dairy-Waste Innogest : MODELLO GESTIONALE INNOVATIVO PER UNA GESTIONE SOSTENIBILE DEI REFLUI LATTIERO CASEARI (copy)

AVVISO “INNOLABS – Soluzioni innovative per problemi di rilevanza sociale” – POR Puglia FESR-FSE 2014-2020, Asse 1 Azione 1.4.b “Supporto alla generazione di soluzioni innovative a specifici problemi di rilevanza sociale”

Nel comparto lattiero caseario pugliese si dibatte da decenni nella problematica della corretta, ed economicamente sostenibile, gestione dei reflui.
Un caseificio che realizza formaggi a pasta filata e ricotta, secondo studi accreditati, produce reflui di processo (siero, scotta, acqua di filatura ed acque di rassodamento) in volumi paragonabili alla quantità di latte lavorato. Per caratteristiche compositive e volumi, questi reflui non possono essere convogliati nella rete fognaria e devono essere trattati con procedura specifica: se configurati come rifiuto (speciale ma non pericoloso), essi vanno prelevati e smaltiti da ditte autorizzate con costi difficilmente sostenibili per il caseificio nel lungo periodo. Qualora, invece, venga posto in essere un trattamento alternativo certo e tracciato i reflui possono costituire un “sottoprodotto” e sfuggire alla logica del “rifiuto”. Le tecnologie non mancano e sono ben consolidate, ma, in Puglia, i tentativi effettuati da privati di gestire grossi impianti di trattamento destinati a ricevere enormi volumi di reflui, sono falliti. Di qui l’idea che la soluzione al problema vada ricercata all’interno della stessa azienda casearia.
La soluzione proposta dal progetto è quella di un modello gestionale innovativo da introdurre all’interno dei caseifici che integri le tecnologie tramite membrane ad osmosi inversa con una gestione “virtuosa” del refluo.
I concentrati non “minati” dalla eccessiva presenza di sale, potranno avere nuova vita produttiva sia all’esterno che all’interno dell’azienda stessa.
I permeati potranno rappresentare una risorsa alternativa di acqua, riducendo drasticamente i consumi idrici e gli stessi volumi di reflui prodotti.

Agriplan è project manager del progetto Dairy-Waste Innogest (MODELLO GESTIONALE INNOVATIVO PER UNA GESTIONE SOSTENIBILE DEI REFLUI LATTIERO CASEARI) nato dalla risposta ad un fabbisogno espresso dalla Confindustria Bari-BAT e dalla sua ASSOSERVICE e fornita dalle migliori risorse scientifiche del territorio Dipartimento di Scienze del Suolo, delle Piante e degli Alimenti dell’Università degli Studi di Bari, in collaborazione con imprese tecnologiche pugliesi ITEST, Hitech ed Euroquality lab e con la validazione di un approccio partecipativo che ne garantirà la sostenibilità ed applicabilità su larga scala.

Il 28 Marzo è previsto il primo fondamentale passo di questo importante progetto.

programma_dairy_circle.01

Raccomandati
Locandina_Innotipico_2019